MA QUANTE SAGHE VI FATE..?

No, non è l'angolo del perv ma giusto dei riassunti su alcune saghe cinematografiche, con vari aneddoti e considerazioni personali...allora, an du trua (poco spoiler giuro):

PREDATOR



primo film del '87, venuto su un pò a culo dalla lavorazione travagliata e piena di vicende divertenti...allora, la defunta ahimè fox, sta ancora contando i soldi per il successo strepitoso di aliens di james cameron, e giustamente dicono: ma ne vorremmo ancora di più...e allora tra le mani gli capita lo script di questo predator, film che nasceva praticamente da un meme ante-litteram, dagli autori jim e john thomas: ma dopo rocky IV balboa può combattare solo contro un alieno per trovare un avversario alla sua altezza dopo ivan drago?...quindi aliens + rocky IV = predator...e così parrebbe facile, il produttore è un novellino del settore come john davis, entra nel cast un schwarzy in piena rampa di lancio dopo i successi di conan e terminator, c'è pure apollo, un cast di supporto pieno di fazze da cinema anni '80...e un certo van damme nel ruolo del alieno...un alieno che pratica arti marziali con l'aspetto di van damme...eccolo:


...3 secondi per ripigliarsi...ovviamente il regista a quei tempi al secondo film, john mctiernan non ci sta a mettere il suo nome su una roba cosi, allora nel bel mezzo delle riprese va dalla fox e dice:ma veramente volete una roba cosi nel film...? questi, in sicuro imbarazzo chiamano il maestro stan wiston, che interessato dalla sfida quasi impossibile, il film è girato almeno per metà, con tanto di scene da ricalcare con nuovo look del alieno, accetta la sfida e comincia buttare giù bozzetti e idee che convincono subito la produzione, viene messo alla porta van damme che se ne va bestemmiando (true story) e preso kevin peter hall, enorme stunt che sfiora i 2 mentri 20 d'altezza che già aveva collaborato con winston in passato, c'è una cosa dire sul vecchio e rimpianto stan, era uno che ci metteva anima e corpo nel suo lavoro, e che se un idea gli piaceva allora era da fare, come quando accetto due spicci per gli effetti di terminator, perchè meritava di diventare realtà e stop.
Ed eccolo qua, in tutto il suo splendore, il film esce ed è un successone, un meraviglioso misto di humor e azione, praticamente irripetibile, parte come fosse un commando per diventare tutt’altro con una componente thiller di suspence che sale fino a quando l'alieno si toglie la maschera verso finale da incollare allo schermo, film da consumare.

PREDATOR 2

Ovviamente il successo chiama il sequel, solo che mctiernan che ormai è uno dei registi del momento (die-hard, caccia ad ottobre rosso) non ne vuole sapere di tornare, arny non è convinto dalla storia e dalla sceneggiatura e quindi lascia perdere, poi proprio in quel periodo c'era un certo terminator 2 da girare...viene chiamato allora danny glover, al suo primo e forse unico film da protagonista assoluto, spalla di mel gibson in arma letate, con tanto di gary busey come co-protagonista sempre da arma letate, il tutto si svolge in un città quasi futuristica (il film è del 90 ma il film è ambientato nel 97) che fa tanto il verso alla megacity di dredd con criminalità totalmente fuori controllo...alla regia c'è l'esordiente stephen hopkins, ai primi lavori come mctiernan, c'è da dire che la fox una possibilità la dava a tutti sicuramente pagandoli du'spicci...solo che il film esce...ed è un bagno di sangue...flop pesante che uccide il personaggio fino al primo avp...14 anni dopo...se lo chiedete a me lo trovo un film sicuramente dal grande ritmo, finisce e manco te ne accorgi, con almeno un paio di sequenze ben riusciute(king willy - astronave), gli effetti sono curati di nuovo da wiston e soci che stavolta avendo più tempo riempieno il nostro caro alieno di nuovi gadget e look, tanta azione, tanta violenza...ma è tutto veramente eccessivo, esagerato, ironico da cadere spesso nel trash involontario, quindi fine della caccia per bel pò di tempo...erano previsti 4 film, ma degli altri due non si saprà più nulla.





Negli anni, si rumereggia tanto di possibili nuovi film, con il ritorno di arny e mctiernan ma non si concretizza mai, tante sceneggiature vengono proposte ma nessuna sembra convincere la fox, si arriva quindi nel 2004.

AVP-AVP:R



la storia narra che il regista paul ws anderson, sia stato per mesi a tentare di convicere la fox, che praticamente dei suoi due alieni non sapeva più che farne, quello di alien vs predator era un franchise che aveva già funzinato nei fumetti, aveva funzionato nei giochi, c'era un teschio alien nel finale di predator 2 lì a fare l'occhiolino ma poi quando ci devi investire milioni...che fai...? ma allora anderson si gioca la carta del risparmio, che si sa a chi deve investire fa sempre gola tanto che la fox da luce verde a questo invece che ad un alien 5 scritto da cameron, diretto da scott con il ritorno della waver offesa che ancora oggi fa storciare la giornata a questi signori qui... comunque per risparmiare appunto, sposta la produzione in repubblica cieca, e risparmia su tutto, cast in primis...sapete a cosa mi riferisco...e ambienta in pratica tutto il film in set chiusi, il risultato è più che decoroso, un onesto giocattolone divertente, gli alieni in questa nuova veste predator in primis, rinascono nel interesse del pubblico, e vengono riproposti ad una nuova generazione di fan che apprezzano...ovviamente non manca il sequel...diretto dai fratelli strause che fino a quel momento avevano curato solo effetti digitali in varie produzioni cinematografiche...della serie alla fox avranno detto: due piccioni con una fava...solo che questi fratelloni...si scordano di accedere le luci sul set...nessuno glielo fa presente, famo lo scherzone...e ne esce il film buio e scuro della storia del cinema...dove a lunghi tratti semplicemente, sopratutto con le creature in azione non si capisce un beneamato di quello che sta succedendo...ed è un peccato perchè i look del nuovo predator e del ibrido predalien, sono anche fighi ma te ne accorgi se vedi dei pupazzi-statue in giro e foto di back stage, mica dal film...quindi buio.

PREDATORS

AVP:R incredibilmente non floppa duro, ma anzi galleggia anche grazie all'home video...però la saga VS viene accantonata e si decide di riprendere la saga principale partendo, da uno script di rodriguez scritto a metà anni '90, che in pratica era avatar con i predator, budget folle, tornavano arny e glover, alieni e mezzi di ogni tipo, con tanto di prologo su un galeone spagnolo tanto per non farsi mancare nulla...inculo alla crisi...e arena predator stile antica roma che solo a pensarci sbavo...la fox lo chiama ma gli da un terzo di quel budget lì e gli dice nel 2009 che il film è in programma per l'estate 2010 e quindi non c'è tempo da perdere, mai capirò le dinamiche di Hollywoo o si dome o si corre...e quindi di quella storia rimane si è no la prima mezz'ora...non cambia nulla insomma...robert rodriguez decide di produrlo solamente e di farlo dirigere a nimrod antal onesto mestierinate, si mette su in cast discreto, pieno di volti abbastanza  noti e via alle riprese ad arny viene chiesto di tornare ma ciccia...comunque questa volta gli alieni si portano le prede a casa, le liberano e parte i fuochi d'aritificio...che però per me sono fiacchi, il film si rivela altro che un predator 2.0, un remake mascherato, con alcune idee buone ma totalmente vanificate da uno script pigro e insicuro, performance degli alieni totamente da dimenticare, un altro pò muiono più predator che umani nel film...il budget risicato si fa sentire ed il film rimane un onesto b-movie, ma for hard fans only...anche qui gli incassi non uccidono nuovamente il franchise, si va in una sostanziale situazione di pareggio...c'è interesse ma non tanto da farte un altro subito...e passano altri 8 anni...



THE PREDATOR

Ed arriviamo ai giorni nostri o quasi, dal 2017 si inizia a voficerare di un nuovo progetto legato a shane black, storico sceneggiatore e regista che tra l'altro era stato hawkins nel primo inarrivabile film, e quindi aveva respirato la magggia di quel set...con lui l'inseraparabile amico-collaboratore fred dekker autore di un paio di cult come (scuola di mostri e dimensione terrore) ma datosi alla macchia dopo l'esperienza di robocop 3...la fox che è già in aria di vendita alla disney dice: maamechecazzomenefregaame e stanzia finalmente un budget più che decoroso in pratica il doppio dei film fim precedenti della saga per il progetto, tanto paga quel figlio d'endrocchia del topo...a black viene data carta bianca...prendi predator e fai ciò che vuoi dice john davis, produttore di tutti i film della serie...e black&dekker lo prendono alla lettera, metteono in piedi un cast sempre interessante ma comunque privo di una star acchiappa pubblico, arny dice per la terza volta: suca ad un suo ritorno nel franchise...il progetto però prende una piega tutta sua, con predator in mimetica, strani ibirdi predator con qualsiasi altro alieno, azione a profusione e umorismo ovunque...gli screen test di prova vanno male e sotto di re-shoot nel tentativo di riportare un progetto che doveva essere qualcosa di inedito e fresco per il franchise alla solita minestra...il risultato è un ibrido, ma va, che alla fine non accontenta nessuno, se in Predators c’erano poche idee, qui c’è ne sono troppe e confuse, risulta poi  pieno di buchi e tagli a causa dei continui cambi di montaggio...black non lo disconoscerà ufficialmente, mica fesso,mai mettersi contro il sistema, ma in pratica lo ha fatto in maniera ufficiosa, chiese di poter far uscire una director cut in home video, ma nientre per ora almeno...personalmente avevo sepre chieso un film di predator a budget decente, per un salto di qualità che il franchise non aveva mai avuto tipo: terminator - terminator 2...alien - aliens....predator - non chiederò mai più nulla, apposto cosi...la prima mezz'ora del film funziona pure...ma poi è un lento e perpetuo declino, tra cgi pezzente, umorsimo invasivo e stupido a tratti, una trama con poco senso ed un predator che viene snaturato viste le nuove rivelazioni...il film floppa male,vengono rilasciati finali tagliati assurdi dove comparivano newt è ripley la questione si chiude qui, chissà per quanto visto nel frattempo il tutto è passato in mano a disney che forse ancora manco sa che in tutto quello che si è comprato, c'è anche questa mitica creatura.


Conclusione:

Se ancora non ne avete visto manco uno, il mio consiglio è di vedere ovviamente il primo e se vi piace date una possibilità anche al primo AVP dove il nostro è visto da una diversa angolatura, sono comunque tutti film godibili, a tratti di grana grossa, ma che sicuramente intrattengono bene per una serata easy.


Commenti

Post popolari in questo blog

3 COSE BUTTATE LI'.

si, non ho un cavolo da fare...

parlo un pò di star wars...o guerre stellari o come diceva mia zia, guerre sperlari...