SENZA PENSARCI SONO PASSATI 31 ANNI...

Come avrebbe reagito un Kurt Cobain all'era social, all'era di apparire e basta...lui e tutti gli altri palidini del genere grunge che una volta raggiunto il successo, i soldi, la gloria non sapevano esattamente cosa farsene, perchè alla fine loro erano solo incazzati con il mondo che non gli capiva, per una società che gli escludeva e lasciava ai margini, per un mondo che per tanti versi girava al contrario, volendo esprimere tramite la loro musica questi sentimenti non tanto di rivalsa ma di rassegnazione, allora una volta resi conto di essere stati a loro malgrado inglobati dalla macchina, ed essere stati inscatolati ed etichettati dalla stessa società che da una mano di ti da da mangiare e con l'altra ti fotte non resta che scappare via il più velocemente e lontano possibile a qualasiasi costo, c'è chi questo mondo lo accetta e lo subisce, cerca di convincerci, di crearsi la propria bolla-comfort zone, di tapparsi le orecchie turarsi il naso e andare avanti, ma c'è chi posto davanti all'abisso senza fondo che è l'esistenza non può che lasciari andare, più in alto uno sale e più la discesa sarà ripida e senza freni.

Commenti

Post popolari in questo blog

SPECIALE SAGHE, ANCORA: ALIEN

SPECIALE SAGHE, RITORNA: ROBOCOP

STESSA SPIAGGIA, STESSO TRAUMA